Borsa Di Mary Poppins

OAKLAND SONOMA E LA BAIA DI SAN FRANCISCO

OAKLAND SONOMA E LA BAIA DI SAN FRANCISCO

Il soggiorno ad Oakland è stato all’insegna delle scoperte e dei luoghi insoliti di un luogo che rimane spesso nascosto vista la vicinanza alla città di San Francisco ma che merita una visita.

Oakland si trova nella parte orientale della baia di San Francisco nella Contea di Alameda. Fondata nel 1852 è un luogo ricco di cultura, una città eccentrica, contornata da moltissimi murales che la rendono una città hipster.

A nord di Oakland, circa 15 minuti di macchina, rimane la prestigiosa Università di Berkeley, che ospita tantissimi premi nobel e oltre 40.000 studenti. Perdersi nel campus è molto facile, sembra una piccola città, quindi vi consiglio di prenotarvi una visita guidata offerta dagli studenti dell’Università. Sul sito ufficiale di Berkeley trovate tutte le informazioni al riguardo. Noi siamo solo passate, se capitate in una bella giornata potete respirare il buonissimo profumo di eucalipto, gli alberi che riempiono ogni angolo verde del campus. Qui si può vedere l’emblematico campanile, fedele riproduzione del campanile di S.Marco a Venezia, il Sather Gate cancello più famoso di Berkeley, e moltissime biblioteche!

Qui ad Oakland abbiamo alloggiato al Waterfront Hotel che si affaccia sulla Jack London Square e sull’oceano.

Di facile accesso alle principali attrazioni della zona, l’arredamento così come anche l’architettura della struttura alberghiera sono in stile nautico. Molte delle stanze (in totale 145) hanno un balcone che offre una spettacolare visuale dell’immensa baia di San Francisco.

La sera dell’arrivo ad Oakland abbiamo cenato all’Abstract Table un locale che mixa tendenze giapponese per dare vita a piatti con sapori inesplorati e innovativi. Ristorante eccezionale, se siete di passaggio vi consiglio di farci un salto, ne vale veramente la pena!

Da visitare sicuramente se andrete ad Oakland sono anche i quartieri di Downtown, Temescal e Old Oakland. Luoghi per amanti del buon cibo, del caffè e dove trovare ottimi locali in cui gustarsi un ottimo brunch domenicale.

.

.

.

THE TIDES

Arrivate a Sonoma, ci siamo fermate nel famosissimo Hotel “The Tides” situato a Bodega Bay. Si affaccia anch’esso sulla baia, ha una piscina all’aperto riscaldata con vasca idromassaggio!

Diventato famoso per l’affascinante quanto inquietante film di Hitchcock “gli uccelli”. Una piccola curiosità è che il vecchio proprietario del locale pose delle condizioni per apparire nel film: di apparire nel film e che il nome del locale rimanesse “The Tides”. Nelle vicinanze si trova anche la chiesa sempre comparsa nel film “gli uccelli” (in inglese, “The Birds”).

Abbiamo mangiato al Boat House tipico fast food americano, da fuori da l’idea di un luogo molto spartano.  Ci sono boe colorate che pendono dal tetto e un simpatico scafo con la bocca da squalo vi accoglierà all’ingresso!

SONOMA COUNTY

Giunte all’ultima tappa del nostro viaggio, siamo andate a Sonoma County, soprannominata “la valle del vino”.

Qui infatti potrete trovare tantissimi vitigni, vini particolari e molto pregiati. In queste zone un tempo abitavano alcune tribù indiane, è stato veramente elettrizzante il pensiero di poter rivivere i luoghi dove un tempo abitavano questi popoli da una cultura così diversa da quella che conosciamo noi oggi.

.

I CANNETI RESTURANT

Dopo tanti giorni di cibo americano, ci stava una visita a questo delizioso ristorante che propone cibi italiani. Uno stile semplice ed elegante, immerso nei roseti e contornato da glicine, entrando qui mi sembrava di tornare un po’ a casa! I piatti riproducono quasi alla perfezione la nostra cucina, super consigliato!

Questo viaggio abbiamo deciso di percorrerlo in macchina, perchè volevamo vedere la meravigliosa costa nord di San Francisco. La baia è veramente un posto magico, dove spesso la nebbia incontra le immense onde dell’oceano pacifico rendendo il tutto un luogo fatato. Dalla costa in alcuni periodi dell’anno, se siete fortunati, potrete addirittura vedere gli spruzzi delle balene.

Un luogo dove moltissimi artisti con il loro cavalletto cercano di scorgere la parte migliore della baia e rappresentarla sulla loro tela.

Sulle spiagge selvagge della costa potrete ammirare tantissimi pezzi di albero trasportati dal mare tanto che alcuni decidono addirittura di costruirci una capanna, come vedrete nelle foto sotto!!

Da qui si può arrivare a Mendocino, dove potrete vedere una serie di cottage ordinati, in legno, con staccionate perfette, campanelli e roseti: una cittadina che ricorda molto il New England.

 

ARMSTRONG REDWOODS STATE NATURAL RESERVE

Nonostante tutta la bellezza scorta viaggiando per la costa nord della baia, una cosa in particolare mi ha attirato moltissimo. Qui infatti esistono molti parchi che proteggono foreste di sequoie. Io personalmente non le avevo mai viste, sono impressionanti, emozionanti non si può capire quello che si prova a vedere questi giganti dai toni marron/verdi che possono arrivare a 107 metri! Ti senti piccolo piccolo ma allo stesso tempo libero, in una parola, stupendo!

In queste foreste però ci sono anche dei simpatici abitanti della zona: si tratta di alci che brucano felici nelle varie pianure erbose.

Non è un caso ritrovare così tanto verde qui..le precipitazioni che solitamente cadono da ottobre ad aprile sono tantissime e per giorni interi, per cui se vi va di vedere questi tratti naturali americani portatevi delle buone scarpe e un buon k-way!

(Visited 24 time, 1 visit today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud


css.php