Borsa Di Mary Poppins

COME SENTIRSI UNA VERA PARIGINA: L’ATMOSFERA DEI CAFFE’

COME SENTIRSI UNA VERA PARIGINA: L’ATMOSFERA DEI CAFFE’

Come sentirsi una vera parigina. Tra le cose che adoro fare a Parigi è sedermi e gustare l’atmosfera dei suoi caffè. Ci sono tantissimi locali in città dove si può rivivere come nella Belle èpoque, oltre ai caffè storici dove gli artisti di un tempo passavano le loro giornate, più o meno famosi, ci sono caffè e bistrot altrettanto carini dove non si spendono cifre stellari. Uno dei quartieri che amo è Saint Germain e qui ho trovato questo caffè molto carino, Le Pre Aux Clercs. Il periodo in cui sono stata io era lo scorso autunnno, quindi il clima mi ha perfesso di godermi la mia colazione all’esterno.

Parigi è un museo a cielo aperto, quindi mi sono goduta al 100% la mia sosta qui. Amo osservare i passanti ed immaginarmi storie di persone, mode e stili che ti passano davanti, per me grande fonte di ispirazione. Come tutte le città grandi capitano sempre inconveniente, stavolta la cosa che ci ha fatto scappare dal locale è stato un incendio divampato nel palazzo vicino! Sotto potete vedere la foto di quell’instante di alcune turiste e una ragazza parigina fermi ad osservare l’incidente incredule, la trovo una foto meravigliosa! Per fortuna non è stato un incidente grave la cosa si è risolta in poco tempo.

Tra vintage e look in stile parisienne

Anche nel quartiere di Saint Germain mi sono imbattuta tra le bancarelle con oggetti vintage, questa più di tutte la mia preferita perchè aveva delle macchine fotografiche meravigliose, ecco qui ho perso qualche ora! Il tour poi e proseguito lungo la Senna, dove ci sono delle panchine dove si può godere della vista. Sotto vi lascio le foto dei miei look, non poteva mancare il maglioncino a righe per confondermi con lo stile parigino!

E voi conoscete qualche caffè o bistrot a Parigi? Fatemi sapere così lo inserisco nella lista la prossima volta che torno in città.

 

  

    

 

 

(Visited 51 time, 1 visit today)
Share

3 commenti su “COME SENTIRSI UNA VERA PARIGINA: L’ATMOSFERA DEI CAFFE’

  1. Non sono mai stata a Parigi, ma le mie conoscenze che ci sono state in realtà non hanno visto molto di questo fantomatico stile innato e inconfondibile delle parigine (anzi, a dirla tutta, si sono lamentati della sciatteria diffusa). Io credo che, invece, il concetto di “avere stile qualunque esso sia si possa notare quando si vive in una grande città, non per forza una metropoli. Per farvi l”esempio, io vivo a Bologna, ma sono originaria di un paese di provincia del sud: due mondi a parte. Nel mio paese la gente è mediamente rozza, ignorante e, purtroppo, spesso non ha molto denaro, e il look la dice tutta: gli outfit sono o eccessivamente sobri o eccessivamente vistosi, scarsissimo buon gusto, accessori scadenti, trucco horror o inesistente, ecc. A Bologna invece ti cascano gli occhi: dalla ragazzina adolescente alla signora anziana, la prima cosa che si nota è proprio il gusto, l”attenzione agli abbinamenti, la cura del proprio aspetto. In poche parole, al mio paese è facile pensare “Ma quella si è guardata allo specchio prima di uscire?, mentre a Bologna non mi capita quasi mai. Io penso che esista (sempre mediamente” parlando) lo stile di città e quello di provincia e, ahimè, vorrei poter dire che è un luogo comune. Invece sembra proprio una tradizione che ci portiamo avanti da chissà quanto tempo. paperhelp

  2. Quotissimo a proposito dell”ombrello! Direi anzi che l”uso o meno di ombrello fa la differenza tra chi conosce bene il clima e chi non lo conosce (es. turisti in visita per la prima volta). Anch”io ai primi viaggi parigini ci sono cascata, poi ho capito come funziona e a Parigi non uso mai l”ombrello. Tanto smette dopo poco, venisse già anche una tempesta tropicale il tempo di ripararsi da qualche parte ed è già finito. Una volta esco dal Petit Palais (ero alla mostra di Demarchelier), cielo spaventoso ovunque, acqua a secchiate, mi tiro su il cappuccio e il tempo di attraversare l”avenue e arrivata al marciapiede opposto il cielo era pulito. Roba assurda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



css.php